By

Redazione Giurisprudenza Penale

Whistleblowing e attività investigativa del dipendente

Cassazione Penale, Sez. V, 26 luglio 2018 (ud. 21 maggio 2018), n. 35792 Presidente Bruno, Relatore Tudino In tema di whistleblowing (Legge 30 novembre 2017, n. 179), segnaliamo la pronuncia con cui la quinta sezione penale della Corte di Cassazione si è pronunciata sul rapporto tra la tutela degli autori delle segnalazioni e la possibilità, per gli […]

L'articolo Whistleblowing e attività investigativa del dipendente sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Un nuovo approdo sugli effetti civili della sentenza di patteggiamento

Cassazione Civile, Sez. Lavoro, 6 agosto 2018 (ud. 9 maggio 2018), n. 20562 Presidente Manna, Relatore Di Paolantonio Si segnala una sentenza della Cassazione Civile, Sezione Lavoro, la quale, occupandosi del licenziamento di un lavoratore al quale è stata contestato un illecito disciplinare basato su una sentenza di applicazione pena su richiesta delle parti, prende […]

L'articolo Un nuovo approdo sugli effetti civili della sentenza di patteggiamento sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Concessione della sospensione condizionale della pena in appello: una questione alle Sezioni Unite

Cassazione Penale, Sez. III, 9 agosto 2018 (ud. 17 aprile 2018), n. 38398  Presidente Savani, Relatore Aceto Si segnala l’ordinanza con cui la terza sezione penale della Corte di Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite una questione di diritto relativa alla cognizione del giudice di appello. La questione intorno alla quale si registra un contrasto giurisprudenziale […]

L'articolo Concessione della sospensione condizionale della pena in appello: una questione alle Sezioni Unite sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Incostituzionale la norma che, rinviando al codice di autoregolamentazione, consentiva agli avvocati di astenersi dalle udienze nei processi con imputati detenuti

Corte Costituzionale, 27 luglio 2018 (ud. 4 luglio 2018) sentenza n. 180 Presidente Lattanzi, Relatore Amoroso Come avevamo anticipato, era prevista per il 4 luglio l’udienza sulla questione di legittimità costituzionale – sollevata dal Tribunale di Reggio Emilia nel cd. maxi processo Aemilia – dell’articolo 2-bis Legge 12 giugno 1990 n. 146 (norme sull’esercizio del […]

L'articolo Incostituzionale la norma che, rinviando al codice di autoregolamentazione, consentiva agli avvocati di astenersi dalle udienze nei processi con imputati detenuti sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Continuazione tra reati giudicati con rito ordinario e reati giudicati con rito abbreviato: depositate le motivazioni delle Sezioni Unite

Cassazione Penale, Sezioni Unite, 26 luglio 2018 (ud. 22 febbraio 2018), n. 35852 Presidente Di Tomassi, Relatore Rocchi Come avevamo anticipato, con ordinanza n. 55745 del 2017 era stata rimessa alle Sezioni Unite la seguente questione di diritto:  «se l’applicazione della continuazione tra reati giudicati con rito ordinario ed altri giudicati con rito abbreviato comporti che […]

L'articolo Continuazione tra reati giudicati con rito ordinario e reati giudicati con rito abbreviato: depositate le motivazioni delle Sezioni Unite sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Detenute condannate per “reati ostativi” ed esclusione dal beneficio dell’assistenza all’esterno dei figli minori: incostituzionale l’art. 21-bis O.P.

Corte Costituzionale, 23 luglio 2018 (ud. 4 luglio 2018), n. 174 Presidente Lattanzi, Relatore Zanon Depositata il 23 luglio la sentenza n. 174 del 2018 della Corte Costituzionale in tema di assistenza all’esterno dei figli minori ex art. 21-bis Legge 26 luglio 1975, n. 354 (Norme sull’ordinamento penitenziario e sull’esecuzione delle misure privative e limitative della libertà). […]

L'articolo Detenute condannate per “reati ostativi” ed esclusione dal beneficio dell’assistenza all’esterno dei figli minori: incostituzionale l’art. 21-bis O.P. sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

La decisione delle Sezioni Unite sulla legge applicabile nel caso in cui, tra condotta ed evento, entri in vigore una legge più sfavorevole

Cassazione Penale, Sezioni Unite, ud. 19 luglio 2018, informazione provvisoria Presidente Carcano, Relatore Caputo Come avevamo anticipato, con ordinanza n. 21286/2018, era stata rimessa alle Sezioni Unite la seguente questione di diritto: «se, a fronte di una condotta interamente posta in essere sotto il vigore di una legge penale più favorevole e di un evento intervenuto […]

L'articolo La decisione delle Sezioni Unite sulla legge applicabile nel caso in cui, tra condotta ed evento, entri in vigore una legge più sfavorevole sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Responsabilità da reato degli enti ex d.lgs. 231/2001: nei confronti degli enti è ammissibile anche il sequestro c.d. “impeditivo” ex art. 321 c.1 c.p.p.

Cassazione Penale, 20 luglio 2018 (ud. 10 luglio 2018), n. 34293 Presidente Davigo, Relatore Rago Si segnala, in tema di responsabilità da reato degli enti ex d.lgs. 231/2001, la sentenza con cui la seconda sezione della Corte di Cassazione si è pronunciata sulla possibilità di disporre nei confronti degli enti il sequestro c.d. “impeditivo” di cui all’art. […]

L'articolo Responsabilità da reato degli enti ex d.lgs. 231/2001: nei confronti degli enti è ammissibile anche il sequestro c.d. “impeditivo” ex art. 321 c.1 c.p.p. sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Processo Ruby-bis: prostituzione “volontariamente e consapevolmente esercitata” e tutela della dignità della persona

Corte di Appello di Milano, Sez. IV, 16 luglio 2018 (ud. 7 maggio 2018), n. 3176 Presidente Caroselli, Relatore Pirola Segnaliamo il deposito della sentenza della Corte di Appello di Milano nel cd. processo Ruby-bis. In punto di diritto, la Corte ha ritenuto manifestamente infondata una questione di legittimità costituzionale della norma che sanziona il favoreggiamento […]

L'articolo Processo Ruby-bis: prostituzione “volontariamente e consapevolmente esercitata” e tutela della dignità della persona sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

Trattativa Stato-mafia: depositate le motivazioni della Corte di Assise di Palermo

Corte di Assise di Palermo, Sez. II, 19 luglio 2018 (ud. 20 aprile 2018), n. 2 Presidente A. Montalto, Giudice a latere S. Brambille Sono state depositate ieri, nel giorno del ventiseiesimo anniversario della strage di via D’Amelio, le motivazioni della sentenza della Corte di Assise di Palermo nel processo sulla cd. trattativa Stato-mafia. Come avevamo anticipato, […]

L'articolo Trattativa Stato-mafia: depositate le motivazioni della Corte di Assise di Palermo sembra essere il primo su Giurisprudenza penale.

1 2 3 26